Sitemap
(Foto di Songaboutsummer/Shutterstock)

Nessuna azienda è al sicuro dalle violazioni dei dati, dai colossi della ristorazione come McDonald's ai commercianti di e-commerce come Shopify.Indubbiamente anche tu partecipi in qualche modo all'economia globale, quindi non sei nemmeno al sicuro.Le violazioni dei dati ora si verificano così spesso che raramente fanno il normale ciclo di notizie, ma ciò non le rende meno pericolose.Una violazione dei dati offre ai criminali informatici la possibilità di scoprire le tue informazioni private e utilizzarle per scopi nefasti, come il furto di identità.

Poche persone sanno di più sul volume e sulla frequenza delle violazioni dei dati in tutto il mondo di Troy Hunt, un direttore regionale di Microsoft e l'uomo dietro HaveIBeenPwned(Opens in a new window), una risorsa di sicurezza online gratuita.Il suo sito Web elenca le violazioni dei dati man mano che vengono segnalate e consente ai visitatori di verificare se le loro informazioni sono apparse in qualcuno di essi.Ho parlato con Hunt delle violazioni dei dati al telefono e ha offerto molte informazioni su come mantenere i dati privati.

Con quale frequenza si verificano violazioni dei dati?

"Ogni giorno. Più volte. Tutti i giorni, senza domande".

Mentre mi parlava al telefono da casa sua a Brisbane, in Australia, Hunt ha detto di aver elaborato 545 account violati quella mattina da rapporti notturni e che ne aveva almeno altri ancora da elaborare e pubblicare sul suo sito web.Hunt ha affermato che è importante considerare che ci sono violazioni dei dati che non sono state ancora segnalate dalle organizzazioni, nonché incidenti così nuovi che le organizzazioni non sanno nemmeno che sono accaduti.

I servizi di sicurezza delle aziende vengono regolarmente messi alla prova. Il 2018 ha visto oltre 10 volte la quantità di dati esposti rispetto al 2008 e secondo l'Identity Theft Resource Center (ITRC)(Opens in a new window), i dati compromessi sono aumentati del 12% nel primo trimestre del 2021 rispetto al quarto trimestre del 2020.L'ITRC segnala che la tendenza del primo trimestre indica un aumento dei crimini informatici utilizzando informazioni personali ottenute tramite violazioni dei dati.

Perché dovresti preoccuparti?

Le tue informazioni sono disponibili e se gli aggressori hanno il tuo indirizzo email e la tua password per un sito o un'app, potrebbero avere le chiavi di gran parte della tua vita.Usare la stessa password facile da ricordare ovunque è un ottimo modo per mettere a rischio i tuoi account.Dovresti preoccuparti che i tuoi dati vengano visualizzati in una violazione dei dati perché i malintenzionati potrebbero utilizzare queste informazioni per impossessarsi dei tuoi account sensibili o persino rubare la tua identità.

"A seconda della natura dei dati, potrebbero essere informazioni che semplicemente non vuoi che altre persone vedano",disse Hunt.Ha continuato: “Potrebbe essere qualcosa come Ashley Madison; è stata una violazione dei dati infernale. Potrebbe essere qualcosa di molto profondamente personale. Questo è un caso in cui le persone si sono effettivamente suicidate per questo”.

Forza nelle password

I clienti di Facebook, Yahoo e Amazon sono stati tutti colpiti da violazioni dei dati negli ultimi anni.Se queste grandi aziende non riescono a proteggere i tuoi dati, può qualsiasi azienda online?È tempo di adottare un approccio proattivo e bloccare la tua vita online.

In questa epoca di violazioni dei dati quasi costanti, le azioni preventive come l'utilizzo di un gestore di password e l'abilitazione dell'autenticazione a due fattori sui tuoi account sono importanti.I gestori di password ti aiutano a creare password complesse per tutti i tuoi account.

Che cos'è l'autenticazione a due fattori?

Un buon gestore di password richiede la creazione di un account e la creazione di una password principale complessa, mentre fa il resto del lavoro per proteggere la tua vita online.Se sei preoccupato di creare una password principale indovinabile, il gestore delle password farà di più che cercare una lunghezza minima e l'uso di caratteri diversi.Il programma valuterà le password facili da ricordare come deboli, costringendoti a creare e ricordare una password principale che probabilmente manterrà le tue informazioni al sicuro.

Gestori di password

Non puoi perdere ciò che non condividi

Gran parte della nostra vita sociale e professionale avviene online a causa della pandemia.Anche se ritieni che Facebook sia l'app social meno sicura, non è fattibile o ideale per la maggior parte delle persone eliminare l'intera presenza online per impedire l'acquisizione di account.Hunt ha detto che anche questa idea non è necessaria con un piccolo aggiustamento della mentalità.Se non fornisci dati sensibili in primo luogo, non devi preoccuparti di perderli.

“Ora pubblico quasi esclusivamente pubblicamente su Facebook. In parte il motivo è che se pubblichi in privato, sei a un solo controllo di sicurezza dal fatto che le informazioni siano pubbliche”.Troy ha spiegato: "Quindi se lavori partendo dal presupposto che le cose che stai mettendo su queste piattaforme siano in mostra al pubblico e adatti il ​​tuo comportamento di conseguenza, il rischio diminuisce davvero".

Rifiuta di inserire la tua data di nascita quando acquisti qualcosa online.Non pubblicare online le foto dei tuoi bambini nella vasca da bagno.Ricorda che Internet è per sempre e qualsiasi informazione che divulghi è a rischio di essere scoperta.Le violazioni dei dati si verificano ogni giorno, ma non devi diventare vittima di un'acquisizione di account.

Cosa fare se vieni colto in fallo?

Quindi sei stato pwned.Non è la fine del mondo; succede ogni giorno e può succedere a chiunque.Mantieni la calma e organizzati.Leggi gli estratti conto della tua carta di credito, cambia le password e consulta la guida di PCMag su cosa fare quando sei stato violato.Tieni d'occhio il tuo rapporto di credito e investi in una potente suite di sicurezza.Potrebbe volerci un po' di tempo e molto lavoro, ma puoi recuperare dall'esposizione dei dati.