Sitemap

Conosci il trapano.Non utilizzare password semplici come il tuo compleanno o il nome della tua iguana da compagnia.Non utilizzare la stessa password ovunque.Crea una password lunga, casuale e unica per ogni sito web.Non provare senza aiuto: procurati un gestore di password.Una volta che hai tutte le tue password nascoste al sicuro nel gestore, sostituisci quelle deboli o duplicate con password univoche che nessuno potrebbe indovinare e nemmeno tu potresti ricordare.Un hacker potrebbe indovinare una password semplice come Fido o craccarla con la forza bruta, ma nessuno potrebbe indovinare qualcosa come P5$e?KqA+unh$RhPTlp1, e la forzatura bruta richiederebbe molto tempo.

La domanda è: dove prendi quelle password casuali?Quasi tutti i gestori di password sono dotati di un proprio generatore di password casuali, alcuni dei quali sono migliori di altri.Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il programma utilizza quello che viene chiamato un algoritmo pseudo-casuale.In teoria, un hacker che conosce l'algoritmo e ha accesso a una delle tue password generate potrebbe replicare tutte le password generate successivamente (sebbene sarebbe difficile). Se sei abbastanza paranoico, potresti voler creare il tuo generatore di password casuali.Possiamo aiutarti a costruirlo, utilizzando Microsoft Excel.

Alcuni compiti di sicurezza sono innegabilmente oltre il regno del fai-da-te.Ad esempio, non è probabile che tu costruisca la tua rete globale di server VPN.Non hai intenzione di creare un'utilità antivirus fatta a mano.Ma costruire questo piccolo progetto non richiede conoscenze avanzate, solo la capacità di seguire le istruzioni.Non usa macro o cose fantasiose, solo normali funzioni di Excel, anche se alcune che potresti non aver mai visto prima.Si noti che questo progetto si basa necessariamente sull'algoritmo pseudo-casuale di Excel.La differenza qui è che i cattivi possono studiare il generatore di password incorporato in qualsiasi gestore di password pubblicamente disponibile, mentre non hanno accesso a quello creato in casa.

Un avvertimento.È necessaria una versione corrente di Excel per far funzionare questo progetto.Office 2019 o versioni successive faranno il lavoro, così come l'ultimo Office 365.Se non sei sicuro, Microsoft spiega come ottenere l'ultima versione (Si apre in una nuova finestra).


Crea lo scaffold del generatore di password

Per prima cosa, creiamo lo scaffold che inquadrerà il nostro generatore di password, ovvero le etichette e i componenti statici.Per favore, inserisci le cose esattamente nelle celle come descrivo di seguito, quindi le formule funzioneranno.Una volta che funziona, puoi modificarlo per renderlo totalmente tuo.

Nella cella B1, inserisci "Generatore di password casuali" o qualsiasi titolo desideri per il tuo progetto.Partendo dalla cella B3 e scendendo, inserisci le etichette "Lunghezza", "Lettere maiuscole", "Lettere minuscole", "Cifre" e "Caratteri speciali".Salta la cella B8, inserisci "Premi F9 per rigenerare" in B9 e "PASSWORD" in B10.Dovrebbe assomigliare all'immagine sopra.

Nella cella C3, inserisci 20 o la lunghezza della password predefinita preferita.Inserisci "Sì" nelle successive quattro celle sotto di esso.Ora inserisci l'intero alfabeto maiuscolo nella cella D4 e l'intero alfabeto minuscolo in D5.Immettere le 10 cifre in D6 e tutti i caratteri speciali che si desidera utilizzare in D7.Suggerimento per professionisti: inserisci lo 0 per ultimo, non per primo, nell'elenco delle cifre, altrimenti Excel lo eliminerà.Lo scaffold completato dovrebbe assomigliare a questo:


Aggiungi le formule che generano le password

Con l'impalcatura in posizione, è il momento di aggiungere le formule.Per iniziare, dobbiamo costruire una stringa di testo che includa tutti i caratteri che abbiamo scelto di utilizzare.La formula per farlo sembra un po' complicata, ma in realtà è solo lunga.Inserisci questa formula nella cella D8:

=SE(C4="Sì",D4,"") &IF(C5="Sì",D5,"") &IF(C6="Sì",D6,"") &IF(C7="Sì",D7, "")

L'operatore & incolla insieme stringhe di testo.Ciò che dice questa formula è, per ciascuno dei quattro set di caratteri, se la cella adiacente contiene Sì, includi il set di caratteri.Ma se quella cella contiene qualcosa tranne Sì (indipendentemente dalle lettere maiuscole o minuscole), non includerlo.Provalo ora; cambia alcune delle celle Sì in No, o No o Meh.La stringa di caratteri disponibili cambia per corrispondere a ciò che hai fatto.


Usa un po' di magia di Excel

Quando ho creato questo foglio di calcolo per la prima volta, ho usato una tecnica semplice per creare una password casuale.Ho iniziato con una formula che restituisce un carattere casuale tratto da quella stringa che vive nella cella D8:

=MID(D8,RANDBETTRAEN(1,LEN(D8)),1)

Questo dice a Excel di generare un numero casuale da uno alla lunghezza della stringa e restituire un carattere in quella posizione.Ho incollato insieme 40 ripetizioni di quella formula per creare una stringa di 40 caratteri casuali.E ho usato la funzione LEFT() per ridurre il risultato alla lunghezza desiderata.Non era carino.La formula finale pesava 1.329 caratteri!

Semplici trucchi per ricordare password follemente sicure

Grazie a una piccola magia di Excel che ho imparato da allora, la mia attuale formula per generare una password casuale è molto più piccola, solo 78 caratteri:

=TEXTJOIN("",TRUE,MID(D8,RANDBETWEEN(SIGN(ROW(INDIRECT("1:"&C3))),LEN(D8)),1))

Se vuoi semplicemente utilizzare questa formula senza preoccuparti di come funziona, nessun problema!Copialo nella cella C10.Vedrai una password casuale, una che cambia quando premi F9 per ricalcolare, proprio come per magia.


Impara un po' di magia di Excel

Cos'è, dici?Vuoi sapere perché quella formula pazza funziona?Posso aiutare con quello.Ma prima, una confessione.Non so se questo è il modo migliore per fare quello che ho fatto.Ho solo armeggiato finché non l'ho fatto funzionare.Potrebbe esserci una soluzione più elegante.

Prima di tutto, soddisfa la funzione TEXTJOIN().Questa gemma poco conosciuta prende una serie di valori come input e li combina.È un'aggiunta abbastanza recente, che richiede almeno Office 2019 o Microsoft 365.Ci sono altri due input prima dell'array, un delimitatore per separare i valori e una scelta vero/falso che indica se ignorare i valori vuoti.Provalo.In un nuovo foglio, digita alcuni nomi nella colonna A, righe da 1 a 5.Inserisci questa formula nella cella B1:

=TEXTJOIN("***", VERO, LA1:LA5)

La cella B1 visualizza i nomi da A1 a A5 come una singola stringa di testo, con tre asterischi tra ciascuno.Ecco un altro esempio.

=TEXTJOIN(" e ",TRUE,ROW(A1:A9))

Prima di copiare questa funzione in un foglio di lavoro, puoi indovinare cosa fa?A1:A9 è un array e la funzione ROW() restituisce un array di risultati, i numeri da 1 a 9.TEXTJOIN li incolla insieme, con " e " in mezzo. È possibile utilizzare questa tecnica per elaborare elenchi di numeri in altri modi.

Non abbiamo bisogno di un elenco di numeri, però.Abbiamo solo bisogno di Excel per estrarre un carattere casuale un certo numero di volte.Ancora una volta, questa formula estrae un carattere casuale:

=MID(D8,RANDBETTRAEN(1,LEN(D8)),1)

Per fare in modo che Excel elabori quella funzione, diciamo, otto volte, dobbiamo sostituire la cifra 1 che definisce l'estremità inferiore dell'intervallo casuale con una formula che restituisce una matrice di otto 1.La funzione SIGN() restituisce 1 per qualsiasi numero positivo, quindi lo useremo per cambiare l'array di numeri ascendenti in un array di 1s.Usiamo quindi TEXTJOIN() per combinare i risultati.Questa formula restituisce una password di otto caratteri composta da caratteri casuali dalla stringa trovata in D8:

=TEXTJOIN("",TRUE,MID(D8,RANDBETWEEN(SIGN(ROW(1:8)),LEN(D8)),1))

Quasi lì!Quello di cui abbiamo bisogno invece dell'intervallo 1:8 è un intervallo da 1 a qualsiasi valore sia in C3, la lunghezza desiderata.La pratica funzione INDIRECT() fa il lavoro.Prende una stringa di testo che descrive una cella o una posizione e restituisce quella cella o posizione.Con ciò, la formula è completa.Eccolo di nuovo:

=TEXTJOIN("",TRUE,MID(D8,RANDBETWEEN(SIGN(ROW(INDIRECT("1:"&C3))),LEN(D8)),1))


Ottimizzazione del generatore di password

Il generatore di password è completamente funzionante a questo punto.Se sei soddisfatto così com'è, fantastico: ce l'hai fatta!Ma se sei interessato, puoi migliorarne l'aspetto e la funzionalità in diversi modi.Per cominciare, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla D nella parte superiore della colonna D e scegli Nascondi dal menu.Ora non è necessario visualizzare gli elenchi dei set di caratteri e i calcoli intermedi.

In genere, si desidera impostare limiti superiore e inferiore per la lunghezza in un generatore di password.Inoltre, se nel campo Lunghezza si immette un valore diverso da un numero, la formula non riesce.Noi possiamo aggiustarlo.Fare clic sulla cella C3, che definisce la lunghezza, fare clic su Dati nella barra multifunzione, fare clic per aprire Strumenti dati e selezionare Convalida dati.

Consigliato dai nostri editori

Nel popup risultante, fai clic sul menu a discesa in Consenti e scegli Numero intero.Deseleziona la casella vuota Ignora e imposta il Minimo su 8 e il Massimo su, diciamo, 64.Quando appare come lo screenshot qui, fai clic sulla scheda successiva, Messaggio di input.Come messaggio di input, digita "Inserisci una lunghezza da 8 a 64".Copia il testo negli appunti e incollalo nel campo Messaggio di errore della scheda Avviso di errore, quindi fai clic su OK.Ora, quando si fa clic sulla cella Lunghezza, viene richiesto di immettere una lunghezza valida e, se si commette un errore, viene visualizzato un messaggio di errore informativo.

Pronto per un'ultima modifica?Fare clic nella cella C4, la cella appena a destra dell'etichetta "Lettere maiuscole".Ancora una volta fai clic su Dati nella barra multifunzione e seleziona Convalida dati.Scegli Elenco dal menu a discesa, deseleziona Ignora vuoto, fai clic nella casella Origine e inserisci "Sì, No" senza virgolette.Nella scheda Messaggio di input, deseleziona la casella Mostra messaggio di input in alto.Nella pagina Avviso di errore, inserisci "Sì o No" come messaggio di errore.Fare clic su OK per terminare.Copia questa cella nelle tre celle sottostanti.

Questo è tutto!Ora quelle quattro celle accettano solo Sì o No come valori.Meglio ancora, ognuno ha ora acquisito un elenco a discesa che ti consente di scegliere uno di quei valori.

A questo punto, potresti voler essere creativo e aggiungere la formattazione per rendere il tuo generatore di password meno industriale.Scegli i caratteri che ti piacciono, aggiungi colore, regola le cose finché non ti sembra fantastico.

Infine, blocchiamolo, in modo da non distruggere accidentalmente una formula inserendo i dati nella cella sbagliata.Evidenzia le celle da C3 a C7 (che è la cella della lunghezza più le quattro celle sì/no), fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Formato celle.Fare clic sulla scheda Protezione e deselezionare la casella di controllo denominata Bloccato, quindi fare clic su OK.Fare clic su Rivedi nella barra multifunzione e fare clic su Proteggi foglio.Basta fare clic su OK per accettare le impostazioni nella finestra di dialogo risultante; non stai cercando di proteggere il foglio con una password, ma semplicemente di proteggerlo da dita azzannate.Salva il risultato glorioso!


Crea un generatore di password in Fogli Google

Sono un mago di Excel e lo sono stato da prima che esistesse Fogli Google.Forse anche da prima che esistesse Google!Ma so che molte persone giurano su Fogli Google, quindi l'ho acceso per assicurarmi che supporti questo progetto.

Ho seguito le mie istruzioni per creare il generatore di password in Fogli e ho scoperto che tutto ha funzionato jim-dandy, fino alla formula che mostra un carattere casuale.Tutto ha funzionato, ma premendo F9 non è stato possibile aggiornare con un nuovo carattere casuale.Consultando Google, ho scoperto che per forzare un refresh bisogna premere F5, aggiornando così l'intera pagina, oppure modificare il valore di una qualsiasi cella.È imbarazzante, ma fattibile.Ho modificato il prompt per dire "Premi F5 per rigenerare".

Ho riscontrato un'altra differenza quando ho copiato l'importantissima funzione che crea effettivamente la password.Non ha funzionato.Ha appena restituito un singolo carattere casuale.Affinché Fogli gestisse i calcoli dell'array coinvolti, ho dovuto passare esplicitamente la formula esistente alla funzione ArrayFormula().In Fogli, quindi, la formula che genera una password casuale diventa:

=ArrayFormula(TEXTJOIN("",TRUE,MID(D8,RANDBETWEEN(SIGN(ROW(INDIRECT("1:"&C3))),LEN(D8)),1)))

Non entrerò nei dettagli qui, ma sono riuscito a ricreare le regole di convalida dei dati e nascondere anche le colonne indesiderate.Se stai utilizzando Fogli anziché Excel, questo progetto può comunque funzionare per te.


Ce l'hai fatta!

Sia che tu abbia accettato la versione essenziale di questo foglio di calcolo o abbia continuato ad applicare le modifiche fantasiose, ora hai un generatore di password che hai scritto tu stesso.È vero, Excel utilizza un generatore di numeri pseudo-casuali, ma puoi aggiungere la tua casualità tirando un dado e toccando F9 più volte prima di accettare la password generata.E mentre un hacker potrebbe lavorare per decodificare il generatore di password in un prodotto di gestione delle password utilizzato da milioni di persone, la tua utilità una tantum semplicemente non è sul radar.Ce l'hai fatta!